Miti e leggende

Miti e leggende

Venerdi mattina, venerdi 17/02/2017… ma nessuna superstizione: siamo in India!

Myths and legends – Friday morning, Friday 17/02/2017… but no superstitions we are in India!

Iniziamo la giornata molto presto con una meravigliosa pooja sul lago per fare il pieno di energia. Non e’ la prima a cui partecipo, ma e’ la prima per Betty e colgo nel suo sguardo tutta l’emozione che questa cerimonia ti dà.

We start the day very early with the amazing pooja on the lake to fill up on energy. It’s not the first one I participate in, but it’s the first time for Betty and I can see in her eyes all the emotion that this celebration gives her.


Con l’immagine e la forza del lago impressa in noi andiamo a scuola. Anche oggi tanto lavoro da fare.
Il nostro progetto di scambio culturale con le scuole italiane prosegue e consegnamo alle bambine della nursery class un meraviglioso lavoro fatto dai loro coetanei italiani della classe di mio figlio Francesco, della scuola dell’infanzia dell’istituto comprensivo di Roma “Pistelli”. Hanno raccontato la leggenda di Romolo e Remo illustrandola con i loro disegni.

With the image and strength of the lake upon us we go to school. Also today there’s a lot to do.
Our project of cultural exchange with the Italian schools continues and we give the girls of nursery class a beautiful work done by children their same age in the class of my son Francesco, in the nursery school “Pistelli” of Rome. They talked about the story of Romolo and Remo describing it with drawings.


Le bimbe ascoltano il mito della fondazione di Roma con attenzione e curiosita’ e come sempre felicissime della vicinanza dei loro “colleghi occidentali”. Non abbiamo neppure bisogno di illustrare la nostra idea circa il lavoro che vorremmo facessero, perché sono direttamente loro a proporcelo. Velocemente si mettono all’opera e raccontano la storia della nascita di Pushkar attraverso i loro disegni.

The girls listen to the myth of rome’s foundation with attention and curiosity as always very happy for the vicinity to their “western classmates”.
We don’t even have to illustrate the idea of the project we would like them to do, because they have our same idea. Quickly they get to work to tell the story of pushkar’s origin with their drawings.


Esco dalla loro classe e noto che in giardino stanno controllando tutte le bambine a gruppi per verificare la presenza dei pidocchi ed eseguire direttamente qui il famoso trattamento con pettino e shampoo… e penso sorridendo a quando a Roma mi arriva la mail della nostra rappresentante di classe con in oggetto “allarme pidocchi”.

I leave the classroom and see that outside they are checking all the girls in group to see if they have lice and if necessary to treat them on the spot… and smiling in think of when in Rome I receive an email from the class rappresentative with as an object “lice alarm”.

Con ritmo incalzante la giornata continua e andiamo a visionare la casa che Aflin, grazie alle donazioni ricevute, sta facendo costruire in un villaggio vicino per una delle bambine. Siamo a buon punto e ci piace!

With an upbeat speed the day continues and we go visit the house that AFLIN, thanks to the donations received is building in a nearby village for one of our girls. We are at a good point and we are happy!
Nel pomeriggio ci incontriamo in ufficio con Deepu per organizzare il lavoro del progetto fotografico che inizierà’ domani; c’e’ grande emozione e attesa per questo lavoro.
Il tempo di un breve giro nel market ed e’ ora di cena. Ma nessun ristorante: stasera si mangia a casa della nostra famiglia indiana e conosciamo la nuova arrivata Mini, una bimbetta di 3 mesi che diventa la protagonista assoluta della serata.
I bimbi sono mito e leggenda – la prossima volta mi porterò Francesco.

In the afternoon we meet at the office with deepu to organize the photography project that will start tomorrow: there’s so much emotion and excitement to start this project. Time for a short walk around the market and it’s already dinner time. But no dinner: tonight we are eating in the house of our Indian family and we meet a new entry Mini, a 3 month old baby that becomes the absolute star of the night. Children are myth and legend- next time I’ll take Francesco with me.

 

Share