Grandi soddisfazioni ed emozioni che come sempre le bambine ci regalano!

Grandi emozioni

Verso la conclusione della prima missione 2016 già si pensa alla prossima.

Il tempo vola, è già mercoledì mattina…

Sono gli ultimi due giorni e le cose da fare sono un milione. Come ogni mattina siamo a scuola e ne approfittiamo per assistere alle lezioni, parlare con le bambine e con gli insegnanti.

L'asilo

La Preside ci fa presente che una bimba non parla bene anche se ha dieci anni.

Deepu ed Emanuela mi chiedono di vederla per una prima valutazione. Escluse possibili problematiche di udito, controlliamo i quaderni e lo zaino, la facciamo leggere e parliamo con lei. Il primo step sarà mandarla da un logopedista e di questo se ne occuperà Deepu con il nostro sostegno.

E’ arrivato il momento di dare alle bambine, come in ogni missione, i vestiti che abbiamo portato dall’Italia. Questi sono stati donati dai nostri amici che contribuiscono a questo progetto che portiamo avanti da sempre.

I vestiti non sono solo per le bimbe ma anche per le loro famiglie. Sono contente e anche un po’ fanatiche!

ri-vestiamoci

Torniamo nell’ufficio della Preside e le bambine della quarta classe, quelle dello scambio culturale ci vengono a cercare. Ci esprimono il desiderio di regalare ai loro penfriends italiani i braccialetti dell’amicizia. Con Emanuela ci mettiamo quindi alla ricerca, per fortuna ci aiuta il nostro amico Bittu perché la festa dell’amicizia si celebra ad agosto…siamo un po’ in anticipo!

I braccialetti dell'amicizia

Visto che ci siamo, ci proiettiamo anche sulle attività che ci aspettano in Italia al nostro rientro: avremo diversi eventi e quindi ne approfittiamo per acquistare quello che venderemo per fundraising.

…è arrivato l’ultimo giorno!

Vogliamo salutare tutti e per prime le bambine.

I saluti

In ogni classe l’insegnante le informa della nostra partenza e tutte vogliono una foto con noi. E’ un momento bellissimo, ci abbracciano, ci tirano da tutte le parti e sia io che Emanuela ci ritroviamo più volte a terra!

Tanti sorrisi

Decidiamo allora di fargli una sorpresa: prendiamo il pulmino con loro!

Sono felici, ridono, scherzano e cantano.

Mangiamo velocemente e andiamo subito in ufficio. Con Deepu dobbiamo andare a vedere una casa, in un villaggio fuori Pushkar, da acquistare per una nostra bambina.

Nei villaggi fuori Pushkar

Il villaggio è un insieme di abitazioni piccolissime, capanne di paglia per le mucche e tanta polvere. Siamo nel deserto ed è incredibile vedere che nonostante tutto qui intorno fosse così povero e fatiscente incontriamo l’eleganza e la fierezza nel portamento delle donne in sari e dei bimbi con le divise scolastiche.

Non sarà facile realizzare questo progetto ma ci ripromettiamo con Deepu di fare l’impossibile.

Torniamo a Pushkar per l’ultimo compito importante della giornata: prendere foto e biodata di 10 delle bambine in attesa di sponsor.

E’ arrivato il momento di salutare tutti i nostri amici. Non ci lascerebbero mai andar via, ma ormai lo sappiamo: le distanze non esistono quando si è uniti nel cuore.

Indian Family

Chiudiamo le valigie e via verso l’aeroporto…

Ciao Pushkar! Ci vediamo presto…il sogno continua!

Share