Sostenere AFLIN “è cosa buona e giusta!”: il ritorno di Michele La Ginestra sulle scene per la Onlus

Sostenere AFLIN “è cosa buona e giusta!”: il ritorno di Michele La Ginestra sulle scene per la Onlus
Da

Ancora una volta il bravissimo comico romano ha voluto riservare parte del ricavato dell’ultimo lavoro teatrale “É cosa buona e giusta” (da lui scritto e interpretato), alla solidarietà e al sociale, dimostrando una non comune sensibilità nei confronti di temi quali la tutela dell’infanzia, l’istruzione e la lotta al fenomeno delle spose bambine in India, che sono dal 2013 oggetto di numerose missioni siglate AFLIN.

Allo spettacolo andato in scena ieri sera nella splendida cornice del Teatro Sistina di Roma erano presenti la Presidente Emanuela Sabbatini, la vice Maria Chiara Drago e l’instancabile Alessandra Magistrelli, che hanno accolto e intrattenuto i numerosi amici accorsi per sostenere AFLIN, assistendo ad una travolgente serata tra presente e passato e all’insegna della musica, dell’allegria e dei ricordi.

Il pubblico assiepato in platea ha dedicato lunghi applausi al bravissimo Michele La Ginestra e alla sua compagnia, che hanno recitato, cantato e ballato per due ore, accompagnando gli spettatori in un viaggio generazionale, a tratti esilarante e a tratti commovente, e ragionando a voce alta su amore, amicizia, speranze e futuro.

Con la sua dedica ad AFLIN dal palco, il bravissimo mattatore La Ginestra – il cui stile si rifà a Nino Manfredi – ha ricordato a tutti che la bellezza e l’arte sono portatori di messaggi universali come la pace e la solidarietà, valori che ci spingono istintivamente al fianco di coloro che sono in difficoltà.

Le amicizie sincere sono belle quanto preziose, e quella tra AFLIN e Michele La Ginestra può ormai dirsi consolidata e proficua. Alla prossima!

Share

Articoli consigliati