“Io la faccio qui”…proprio nel primo bagno!

"Io la faccio qui"...proprio nel primo bagno!

“Io la faccio qui” è un progetto nato nel febbraio del 2019, dalla presa di coscienza di un gruppo di giovani volontari e collaboratori di AFLIN che, accompagnati da Emanuela Sabbatini, hanno visto da vicino, e in parte vissuto, le reali condizioni igienico sanitarie delle popolazioni più povere del Rajasthan.

Grazie all’aiuto di un gruppo di bloggers italiani, che sono poi gli Ambassador del progetto, e di tanti amici che sostengono da sempre AFLIN, il 4 aprile 2019 abbiamo inaugurato il primo bagno!

La prima famiglia che ne ha beneficiato, una mamma, un papà con 4 bambine (la cui istruzione è sostenuta da AFLIN), un piccolo maschietto, vive in un’area periferica e malfamata di Pushkar.

Qui non è garantita nessuna sicurezza, soprattutto di notte e nei campi circostanti, dove erano costretti a recarsi per fare i loro bisogni.

Un progetto educativo, quello dell’utilizzo dei servizi igienici, oltre ad essere di sicurezza e di rispetto per la loro sfera intima.

Così, circondate dalla meravigliosa famiglia , la nostra Presidente, Emanuela accompagnata da Alessandra, hanno messo la prima “pietra” o meglio: la prima “mattonella”.

E’ infatti una “mattonella” a rappresentare il progetto, grazie all’artista Mario Pugliese.

Figlio d’arte, originario di Gioia del Colle (Bari), ha voluto donare ad AFLIN un po’ della sua Arte e partecipare alla creazione di questo magnifico Filo di Luce che unisce India e Italia.

 “All’ inizio non capivo bene il concetto – spiega l’artista e amico Mario – in quanto non immaginavo che ci fossero problemi di questo genere in alcune parti del mondo (o non volevo immaginare). Poi ho messo a fuoco il progetto (semplice ed efficace) ed ho cominciato a sfogliare i costumi tipici del luogo. Il bagno unico, uomo e donna, mi ha portato a disegnare il simbolo che troviamo nel mondo davanti ad un wc, stilizzato in un simbolo indiano per colori e forma.” 

Anche il secondo bagno è in costruzione.

Non finisce qui! Continuiamo ad avere bisogno di tutti voi e del vostro contributo, per arrivare a costruirne 10 entro il 2019. Questo è l’obiettivo che, insieme,  vogliamo raggiungere.

Grazie

La storia del primo bagno raccontata con il reportage:

 

 

Share