Progetto "Vado a scuola"

Vado a scuola

Progetto di gemellaggio scolastico

Miti e leggende

Le insegnanti della scuola dell’infanzia sono due anni che lavorano per la sensibilizzazione delle pari opportunità con i loro bambini, attraverso il progetto di scambio culturale con le scuole dell’India sostenute dall’associazione Aflin. Il progetto è stato proposto da un nostro genitore, la Dr. Maria Chiara Drago vice presidente di AFLIN,che ci ha dato l’opportunità di far conoscere ai nostri bambini una realtà cosi lontana da loro, accorciando se non quelle fisiche molte altre distanze.

Il programma dell’anno scolastico 2016/2017 prevedeva la conoscenza dei miti e delle leggende appartenenti alla nostra storia e cultura. Nell’ambito del progetto di interscambio con una scuola indiana di Pushkar, sono stati invitati i nostri bambini a comporre un libro di disegni che illustrasse il mito della nascita della città di Roma, da donare ai bimbi indiani.

L’operato è stato poi consegnato ai piccoli destinatari dalla dott. Maria Chiara Drago, che ha fatto da ponte tra le due scuole, i quali dopo aver ascoltato la leggenda di Romolo e Remo hanno rappresentato la nascita della città di Pushkar su un bellissimo cartellone.

Leggi gli altri progetti

Le testimonianze

Maestra Maria
Maestra Simona

Scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo
Claudio Abbado – Pistelli Roma

Al ritorno dall’India Maria Chiara Drago è venuta nelle nostre classi per consegnarci il loro lavoro e raccontarci, anche attraverso la visione di video girati in India, le reazioni dei bimbi indiani al “nostro dono” e qualche curiosità sulla loro cultura. I nostri alunni hanno interagito con interesse facendo molte domande.

I nostri bambini hanno potuto vivere questo gemellaggio come un’esperienza arricchente sia dal punto di vista culturale che emozionale, perché hanno avuto l’opportunità di riflettere sulle diverse modalità di vita nei vari paesi e, attraverso il dono di materiale didattico fatto dai loro genitori alle scuole dell’India, hanno compreso quanto sia importante aiutare coloro che si trovano in difficoltà. Pertanto saremmo entusiaste e disponibili a poter proseguire per mezzo del progetto in questa opportunità di riflessione e sensibilizzazione con l’intento di promuovere una crescita culturale di tutto il gruppo scolastico.

Maria Chiara Drago

Il racconto del progetto

Diario di Chiara